Le buone notizie sono un diritto.

Come non farsi soffocare dalle news angoscianti e terrificanti dei notiziari. 

Abbiamo diritto alle buone notizie copia

In una delle ultime #CoahingOnTheRoad ho condiviso alcune mie riflessioni rispetto al diritto di informazione.
Essere informati è un diritto di ognuno di noi ed è importante poterlo esercitare.
È bello restare aggiornati su ciò che avviene nel mondo.
Il punto è che dovremmo poterlo essere a tuttotondo. Nel bene e nel male.

 


 

NOTIZIARI O BOLLETTINI DI GUERRA?

Chi si occupa d’informazione non vuole angosciarci o metterci paura, ma di fatto queste sono alcune delle sensazioni ed emozioni che finiamo per provare.
I notiziari sono dei veri e propri “bollettini di guerra” che parlano quasi ed esclusivamente di attentati, crisi economica, persone indagate e omicidi.

Tutto ciò contribuisce a installare in noi, a livello inconscio, terrore e angoscia.

 


 

LE COSE BELLE ACCADONO: COGLILE E GODINE.

Le cose belle accadono, ma il più delle volte passano inosservate, quando invece sarebbe giusto saperle.
Perchè nulla di positivo va trascurato.
Non è banale un cielo azzurro, non è banale svegliarsi al mattino e stare bene.
A volte ci accorgiamo di quanto certe cose siano importanti per noi solo quando, per un qualche motivo, non accadono.

A fronte delle tante notizie demotivanti e preoccupanti a cui siamo esposti ogni giorno, non fartele ripetere più volte nell’arco della giornata: se ti fa piacere, guarda un telegiornale, leggi un quotidiano. Poi basta.

Controbilancia ogni news negativa con almeno una positiva.
Le Good News ci sono ogni giorno, nella nostra vita e in quella di chi ci sta accanto, è importante allenarsi a coglierle e goderne.

Livio Sgarbi

Ecco la #CoachingOnTheRoad in cui ho espresso queste mie riflessioni.

2 Commenti

  1. Giusi

    Grande Livio, condivido in pieno ❤️

    Rispondi
    • Gianluca

      Grazie Giusi. <3

      Rispondi

Rispondi a Giusi Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *